Weekend in chiaroscuro per la Scuderia Vesuvio  al 9° Slalom Sorrento – Sant’Agata


AGEROLA (NA) - Presente alla nona edizione dello Slalom Sorrento - Sant'Agata, la Scuderia Vesuvio ha raccolto buoni risultati, che sarebbero potuti essere ottimi se alcuni piloti non avessero accusato noie meccaniche.

A percorrere nel più breve tempo la rotabile che dal capo di Sorrento giunge a Sant'Agata, il famoso "Nastro Verde", è stato il sorrentino Salvatore Venanzio, che a bordo della sua Radical Sr4/Suzuki ha sopravanzato Sebastiano Castellano, sempre su Radical, e Fabio Emanuele, neo campione italiano Slalom con la sua Osella Pa9/90 Alfa Romeo.

La Scuderia Vesuvio è entrata nella top ten della classifica assoluta grazie alla nona posizione di Salvatore Pagano, che ha fatto sua anche la classe E2M con la sua scattante Gloria Suzuki, e grazie alla 10 posizione assoluta dell'agerolese Giancarlo Vuolo, primo tra le auto turismo, vincitore sia del gruppo GTI che della classe GTI3.

Altra vittoria di classe M6 per Francesco Mascolo, che grazie all'ottima prestazione conquista anche il gruppo con la sua performante Fiat 500.

Grande duello in gruppo S2, dove i portacolori Vesuvio chiudono per pochi decimi peró in seconda e terza piazza e rispettivamente Milo Provino a bordo della Fiat 127 e Vincenzo Somma con la sua A112 Abarth.

In GTI3, dove mattatore è stato Vuolo, chiude al terzo e quarto posto di classe la famiglia Del Pizzo, con papà Silvio alle spalle di Manlio, in ritardo a causa di qualche problemino con la sua Renault 5 Gt.

Debutto al volante ed ottima seconda piazza di classe per Spinello Lucio in N4.

Costretti al ritiro invece per noie meccaniche Luigi Sambuco e Carlo Romano.

Per info: www.scuderiavesuvio.it