CIRO NAPPI

Fondatore e capo carismatico della Scuderia Vesuvio dal 1971.

Sin da giovane appassionato di automobilismo, si avvicinerà presto al mondo delle quattro ruote spinto dall'irrefrenabile passione per la velocità.

Il debutto avviene nel maggio del 1970 allorchè Nappi, a bordo di una Fiat 850, prende parte alla cronoscalata "Coppa Primavera", meglio conosciuta come Amalfi-Agerola. 

Pilota completo e capace di adattarsi a qualcunque tipo di vettura, alternerà nella sua carriera, divisa tra pista e montagna, auto come: Porsche 3000cc, Fiat 131 Abarth gr. 4, Ferrari, Abarth 1000 radiale, BMW; le sport Lola, Chevron ed Osella.

Vincerà nel 1975 il titolo di Campione italiano classe turismo 1600cc. L'anno seguente si ripeterà il successo con il trionfo nella classe 2000cc. 

Vanta, tra l'altro, due partecipazioni al "Rally di Montecarlo" nel biennio '72-'73, entrambe concluse con il ritiro a causa di un guasto, pur essendo in ottima posizione. 

Agli inizi degli anni '80 abbandonerà il mondo automobilistico, lasciandosi trasportare dalla passione per la vela, che condividerà con l'amico fraterno Cosimo Turizio. 

Dopo una breve parentesi nel 1989 alla "Rievocazione Storica della Mille Miglia", Nappi è tornato a calcare gli ambienti automobilistici nel marzo 2012.

Infatti, a bordo di una sua ex vettura, una Ferrari 308, ha partecipato alla 1a edizione della "Coppa Primavera Vintage", rievocazione della Amalfi-Agerola. 

  • Coppa Primavera Vintage 2012
  • 1975 - FIAT 128
  • Prima del via della Coppa Primavera nel 1981
  • Coppa Primavera Vintage 2012